L'Archivio di Stato di Vercelli per il "Portale degli antenati"

Acronimo
ASVC_SC
Promotore/Curatore
Direzione Generale per gli Archivi / Archivio di Stato di Vercelli
Responsabile
Anna Cerutti
Tipo
Digitalizzazione; indicizzazione
Anno inizio
2012
URL
http://www.antenati.san.beniculturali.it/

Finanziamento

il progetto nasce da una una convenzione stipulata dalla DGA con FamilySearch International nel 2011 e non ha costi per l'ASVC.

Abstract

Il Portale Antenati nasce da una una convenzione stipulata dalla DGA con FamilySearch International nel 2011 e si propone di pubblicare progressivamente, accanto a milioni di immagini di registri di stato civile, anche milioni di nomi estratti dalle immagini.

L'Archivio di Stato di Vercelli partecipa procedendo alla digitalizzazione dei registri di stato civile fino al 1945 conservati in sede e presso  la sezione di Varallo.

Descrizione

Naissances 1807Il Portale degli Antenati è stato inaugurato a Pescara il 17 dicembre 2011.

L'Archivio di Stato di Vercelli ha aderito alla convenzione stipulata tra DGA e FamilySearch International per la digitalizzazione degli atti di Stato Civile conservati negli Archivi di Stato.

Per questo è stato effettuato il versamento dal Tribunale di Vercelli degli atti del Vercellese fino al 1945.

Il progetto ne comprende la digitalizzazione e sucecssiva indicizzazione portata avanti da volontari tramite il sito di FamilySearch International.

Vi è compreso anche il materiale conservato presso la sezione di Varallo anteriore al 1921, mentre per gli atti dello stesso periodo, conservati presso l'Archivio di stato di Vercelli e a suo tempo microfilmati dalladalla Genealogical Society of Utah si procederà al riversamento in digitale.

Terminato il progetto sarà possibile sfogliare a video le immagini dei registri di anagrafe e di stato civile, trovare nomi di persona presenti negli atti, ottenere informazioni sulle fonti.

Informazioni

Nel corso del 2012 è stata ultimata la digitalizzazione del materiale.

Attualmente è possibile partecipare all'indicizzazione collegandosi al sito di FamilySearch International

Documenti da scaricare